Dyamer nasce da un’idea di Andrea Pernarcic incentrata sulla

possibilità di poter sempre raccontare un qualcosa di nostro

ai nostri cari, anche quando non ci saremo più.

Un’idea, un’infinità di storie

L’idea di Dyamer nasce nel 2015, dopo un brutto incidente stradale, un incidente in cui  in cui ha rischiato di perdere la vita. Da quel momento un pensiero si è fatto costante “e se fosse successo? Cosa avrei lasciato ai miei figli? Cosa sarebbe rimasto nei loro ricordi?”

In quel momento Andrea avrebbe voluto lasciare ai suoi figli (che erano piccoli) qualcosa di più di un testamento. Voleva lasciare una, dieci, mille storie che avessero un significato. La prima idea è stata proprio quella di un sistema di video messaggi, dedicati ad ognuno di loro e per momenti precisi della loro vita nel caso in cui non ci fosse stato. Nel 2015 la tecnologia dei sensori di riconoscimento era ancora ai primordi, ma dopo 4 anni di duro lavoro, finalmente Dyamer è pronto.

Poter lasciare un messaggio è importante, perché siamo noi stessi, autentici e diretti e il messaggio ci rappresenta in tutto e per tutto come i protagonisti della nostra storia.

Cosa è successo per creare Dyamer?

Andrea ci presenta Dyamer, dalle origini al prodotto finito.

GEO-LOCALIZZAZIONE

Durante la ricerca e sviluppo, abbiamo incontrato Cosmano Lombardo Patron del Web Marketing Festival di Rimini, e abbiamo deciso di partecipare a questa bellissima sfida. Ma il nostro target/prodotto era dai 35 anni in su. I visitatori del Festival era dai 14 anni in su. Quindi dovevamo ingegnerizzare un prodotto per questa fascia di età. Ci siamo guardati in giro per capire cosa potesse interessare a questo tipo di target. In quel momento nel mondo ma anche in Italia c’era Greta Thunberg che riempiva le piazze di giovani cercando di salvare il pianeta. Quindi abbiamo capito che l’argomento era “l’ambiente“. A questo punto dovevamo quale era il problema da risolvere con la nostra tecnologia. Il team di Eternity stava uscendo dalla fase sensori beacon di prossimità per spostarsi su una chiave elettronica di sblocco messaggi collegata ad una piattaforma di geo-localizzazione. 

Abbiamo scritto a molti assessorati all’ambiente chiedendo loro quale sarebbe stato un problema che risolto avrebbe alleggerito di almeno il 50% dei problemi. Molti ci hanno risposto la gestione dei rifiuti, l’amianto, ma la risposta che non ci aspettavamo valeva il 68,5% delle risposte: i lucchetti dell’amore.

Avevamo due dati importanti, sostenere l’ambiente e costruire un lucchetto eco-sostenibile. Ma come fare per convincere una massa così vasta di giovani (1500 lucchetti rimossi da ponte Milvio a Roma ogni settimana), poter geo-localizzare un video messaggio nel luogo in cui posizioniamo l’eco-lucchetto e poter far raggiungere il lucchetto dell’amore dalla persona amata attraverso una App. Non solo, fare in modo che quel lucchetto si sciogliesse senza inquinare.

Detto fatto, con i mezzo ore di sperimentazione e duro lavoro. Abbiamo cercato aiuto a Monza e grazie a Sharebot Monza abbiamo iniziato a stampare in 3D lucchetti realizzati con filamenti di pasta di mais e patate. 

Alla fine siamo riusciti a creare l’eco-lucchetto Dyamer, che presentato al WMF ha riscosso un gran successo. 2000 eco-lucchetti distribuiti in 2 giorni.

Il lucchetto ha ricevuto la certificazione ambientale Ingeo, la stessa dei sacchetti biologici dei maggiori supermercati italiani.

Poi la App e questo primo oggetto, ci ha spinto verso la realizzazione di nuovi prodotti da abbinare con la App Dyamer Eco.

LINEA ECO

Partiti con il primo eco-lucchetto giallo, siamo riusciti ad ampliare la gamma a 44 colorazioni customizzate diverse.

Abbiamo creato tre linee di eco-lucchetti fosforescenti, con tre colorazioni diverse, e con molteplici funzioni.

A dicembre 2019 nasce il lucchetto in edizione limitata San Valentino 2020 “Dyamer 2020” a forma di cuore rosso, con le stesse funzioni della linea Eco. In programma di lancio al 14 febbraio 2020.

A gennaio 2020 nasce “Dyamer WWF“un eco-lucchetto a forma di foglia, in onore dell’organizzazione mondiale che si occupa della salvaguardia ambientale e degli animali. Questo lucchetto è particolare perchè può essere collegato ad una raccolta fondi, e chi sblocca il messaggio può donare con un click, sulle campagne costruite dell’organizzazione che si occupa dell’ambiente.

LINEA PASS

Pronti per il lancio al 30 marzo 2020 ma bloccati dal Covid-19, il nuovo prodotto viene lanciato il 30 giugno. Una barretta militare simile a quelle che portavano al collo i marines. Con la particolarità che la chiave elettronica da inquadrare con la App Dyamer Eco, è una chiave “perpetua“. Consente di geo-localizzare in modo infinito video messaggi e geo-localizzarli con tutte le funzioni della linea Eco. Con la possibilità di diventare un prodotto B2B in quanto può essere utilizzata per posizionare fuori dalla porta del B&B la combinazione della serratura, sapere quando il cliente sbloccherà il video messaggio ed entrerà a soggiornare, ma per un sacco di altri utilizzi. Per i più giovani diventerà il sistema per postare le proprie stories, e fare in modo che i propri amici si rechino dove il ragazzo o la ragazza hanno geo-localizzato il video per sbloccarlo.

 

LINEA BUSINESS

La necessità di evoluzione in Eternity Srl è una costante, si cerca di costruire uno sviluppo costante e che garantisca risultati. 

[…] ad un certo punto partecipiamo a CODE4FUTURE a Roma su invito del amico Andrea Solimene per partecipare con altre start up al contest con ENI. Dopo quel match, ci rendiamo conto di essere la prima società in Italia ma forse a livello mondiale che ha una piattaforma collegata con una App nativa per IOS e Android che può gestire la geo-localizzazione di video messaggi su ogni punto geografico del globo. La prima che ha collegato la chiave elettronica simile al Qrcode con la geo-localizzazione, e con l’evoluzione di un pulsante programmabile in App. (oltre a lasciare un video messaggio geo-localizzato, da oggi 15.10.2019, si può programmare un pulsante che l’utente che ha sbloccato il video può cliccare e accedere ad un contenuto: video più lungo, landingpage, acquisto in app, un file, ecc.). “per accordi di riservatezza presi, fino al 20.07.2020, non si poteva divulgare”

Da oggi 23.07.2020 Dyamer Business è un prodotto acquistabile dallo shop Dyamer. (diventerà una delle nostre massime campagne di marketing, perchè dal costo di €270,70 ad impianto, dal 1 agosto lo metteremo in vendita ad 1€ un po’ quello che è successo con i domini internet, vi ricordate all’inizio chi investiva comprando ad esempio barilla.it oppure milano.it, e poi li rivendeva? Qui sarà lo stesso, acquisti, geo-localizzi e poi rivendi facendo in modo che chi acquista può decidere il link o la funzione del pulsante in App, ma approfondiremo più avanti nella storia).

 

NEL TUO RICORDO

Durante il periodo di pandemia per Covid-19 alcuni di noi si sono ritrovati ad aver perso persone care ed amici, con l’impossibilità di poter partecipare alle esequie del funerale, per le restrizioni di non assembramento. Questa condizione ha determinato il bisogno di utilizzare la tecnologia Dyamer per risolvere questa assenza.

E’ nato neltuoricordo.it dando la possibilità a chiunque di geo-localizzare un video messaggio in ricordo della persona cara, di posizionare il messaggio nel cimitero o nel luogo del suo lungo riposo. Dedicando al defunto e ai familiari un messaggio di sostegno di vicinanza. Questo tipo di sviluppo sociale del nostro prodotto ha dato ancora più valore alle fatiche superate. Alcuni di noi che non potevano incontrare i propri cari ricoverati, li hanno salutati attraverso le video chiamate molto brevi, senza poter dare un abbraccio o un bacio. Non potendo far arrivare una video chiamata con tutti i familiari, si sono creati video contenenti le foto che ritraggono il ricoverato assieme ai parenti in modo che egli potesse rivivere quei momenti e pensare alle persone care che gli erano vicine in quel brutto momento. Questi video sono stati poi geo-localizzati nel luogo di sepoltura, a memoria e ricordo di tutti coloro che gli sono stati vicini, ed è disponibile, basta avvicinarsi con la App e sbloccarlo.

 

 

 

 

 LINEA GEO    rif. www.dyamergeo.it

Una delle linee di prodotto più versatili, fruibili, e facili da personalizzare da parte del cliente è la linea geo. Un prodotto tutto digitale e che non inquina. Consente ad esempio ad una guida ambientale o ad un blogger che crea video contenuti sui sentieri che percorre in montagna, di lasciare lungo il percorso, geo-localizzandoli, veri e propri contenti da sbloccare sul posto. Indicazioni per seguire un sentiero, per raggiungere un bivacco, per trovare l’acqua, per evitare un pericolo.

Nascono in un colpo solo i progetti che avevamo nel cassetto: geo-trekking, geo-turismo, geo-guide, insomma nasce DyamerGeo.

Geo-Trekking      rif. www.dyamertrekking.it

Un sistema semplice per geo-localizzare la vetta conquistata, lasciando un video messaggio “a caldo” in cui raccontare l’emozione del traguardo raggiunto. Con la caratteristica che lo potranno vedere solo coloro che saliranno in vetta e sbloccheranno il video messaggio con la App Dyamer Eco, che ricordiamo è e sarà sempre gratuita.

Un modo per vendere la propria competenza, ad es. La via degli Dei, il Cammino di Santiago, l’Eroica, Santu Jacu, ecc. tutti sentieri impegnativi, lunghi, difficili.  Ma se lungo il percorso il camminatore trovasse dei video motivazionali, le informazioni di dove bivaccare, oppure un link con pulsante per chiamare o prenotare in App un letto per la notte. Tutto diventerebbe più gestibile anche dal neofita. Potrebbe così concentrarsi sul cammino e un po’ meno sulla paura di non saper dove mangiare o dormire.

La geo-guida può organizzare in modo selettivo più percorsi. per i neofiti o per chi è allenato. Creare i punti da raggiungere e i video messaggi da sbloccare in sequenza definendo così i suoi “sentieri digitali”.

Con la tecnologia degli occhiali di realtà aumentata, tutto diventerà più semplice, perchè si farà tutto con gli occhiali, a mani libere. Nell’occhiale comparirà l’ologramma del Dyamer geo-localizzato, il nome dato dalla guida a quella goccia digitale, l’utente dirà: apri. Ed il contenuto video verrà proiettato negli occhiali, con la possibilità di fare ulteriori azioni. Ad es. da questa posizione potete scattare una foto panoramica su… e il camminatore darà il comando agli occhiali che cominceranno a scattare al suo comando vocale.

Geo-Turismo     rif.  www.dyamerturismo.it

 

Il futuro del turismo, che non è fra 5 o 10 anni, ma è dopodomani, si baserà su “sentieri digitali” organizzati. Un po’ quella che è stata la rivoluzione del GPS da portare in macchina o da avere sul cellulare. E’ evidente che ha rivoluzionato il nostro modo di viaggiare. 

 

Lo smartphone ci ha dato la possibilità non solo di comunicare meglio ed in un modo più veloce, ci ha dato l’opportunità di avere un bagaglio culturale più ampio e sempre con noi. Una specie di “zaino della cultura”. Sempre sulle spalle, che nel momento del bisogno si apre e si tira fuori ciò che serve. Come visitare un museo, un paese, una montagna. Ogni informazione sarà disponibile in un nano secondo. Abbiamo la “fata turchina” sempre a disposizione.

 

I singoli esercizi commerciali potranno gestire “l’atterraggio” dei turisti come si fa in aeroporto. Si trova a cinque minuti dalla destinazione, segua le mie indicazioni e l’accompagneremo nella nostra struttura. Il parcheggio lo può trovare qui, per i bagagli ci penserà la reception. Non esiti a chiedere se vuole più informazioni.

 

Questo non è il futuro, questo è già domani. Dyamer funziona già con i dispositivi di realtà aumentata.

 

Se possiedi un noleggio di e-bike un B&B, sei una guida turistica, vuoi farti conoscere, vuoi creare la tua proposta turistica da offrire agli albergatori, o ai gruppi di turisti, con Dyamer Geo lo puoi rendere possibile.

 

Mentre il turista segue il percorso in autonomia, che tu hai creato per lui, tu guadagni e intanto puoi occuparti di altre attività della tua professione.

 

Geo-Guide     rif.   www.geoguida.it

 

Nasce a giugno 2020 questa nuova proposta che diventerà un possibile lavoro del futuro. La Geo-Guida! geoguida.it

 

Conoscere una città, saper parlare più lingue, consente di trasformare anche solo una passione in materiale utile per creare il proprio primo “sentiero digitale” ma qual’è la differenza con una mappa di google? La differenza è sostanziale, in questo caso il tuo cliente dovrà recarsi nel luogo in cui hai predisposto il tuo Dyamer di partenza. Sbloccherà i primi tre che sono “di solito” gratuiti, e se gli piace deciderà di acquistare tutto il tour. Lo puoi organizzare con più categorie, ad esempio i monumenti storici romani, la storia dei palazzi neoclassici, i personaggi importanti di Roma, i ponti di roma, i ristoranti più inn, ecc. Lo puoi organizzare in più lingue, e offrire piani diversi,, ad es. il base, l’avanzato, l’all inclusive. Sarà come un funnel marketing ma geo-localizzato, l’utente indistintamente dal luogo in cui sbloccherà il tuo primo Dyamer, sarà guidato a percorrere le prime tre tappe di un ipotetico tour di visita turistica, e poi se vorrà continuare sceglierà il piano da acquistare. Se hai organizzato a Venezia una mappa completa con 500 Dyamer, e l’utente paga una full-card per tutta la settimana, potrà utilizzare e sbloccare tutti i contenuti di Venezia, Merano, Burano ecc. Sarà lui a scegliere il proprio itinerario giornaliero, sfogliando il tuo catalogo di percorsi. Il tuo impegno sarà quello di costruire la mappa ed i contenuti. Poi la tua mappa Dyamer genererà per te i profitti.